segreteria@upai.it
info@upai.it

Il Progetto

Il progetto U.P.A.I. nasce nel 2016 per una specifica esigenza: risanare il settore Agroalimentare Italiano, sollevandolo dallo spauracchio della crisi economica che lo ha colpito. Ciò che fa parte ormai della consolidata realtà definita Unione Europea, vale a dire un tomo di divieti e di preferenze internazionali contrarie a quelle del Bel paese, ha creato e messo in ginocchio infinite aziende della Nostra Nazione, a partire dalle calde e produttive regioni del Sud Italia.

Negli ultimi anni si è assistito sin troppo al famoso e programmato deficit finanziario, il quale continua oggi a sottacere l’impoverimento delle coltivazioni e dei loro proprietari terreni con conseguenti reazioni quali enormi sprechi alimentari, calo dell’occupazione retribuita e diffusione del malcontento nelle categorie colpite dalla sciagura.

protesta-agroalimentare-sito-upai

La soluzione di U.P.A.I. restituisce l’equilibrio naturale fra Produttore e Consumatore. Senza filtri controcorrenti, libero dalle faziosità politiche e privo di corpi amministrativi o sindacati che mirino al solito scopo di lucro, U.P.A.I. fa gruppo solido tra Agricoltori, Allevatori e Organizzatori che non intendono più sottostare alle leggi di mercato capitaliste e monopoliste impartite d’oltralpe.

Attualmente, U.P.A.I. sta già collaborando con il Lazio, la Campania, la Calabria, La Basilicata, la Puglia, la Sicilia e la Sardegna per ripresentare al consumatore la produzione alimentare italiana sotto le luci della qualità e della salute, baluardi di un trascorso economico che hanno fatto la forza di una Nazione e la quale, ora come ora, per paradosso, deve recuperare di nuovo credibilità; in ogni caso, U.P.A.I. non intende fermarsi e ricorda a tutte le regioni d’Italia che volessero aderire che le porte sono aperte.

protesta-agroalimentare-in-onda-su-mediaset

Per impedire che nuovi ortaggi siano svalutati e gettati al vento, che alberi da frutto o intere piantagioni siano rase al suolo da incendi dolosi o che strane colonie di parassiti infestino le Nostre coltivazioni per poi lasciar proliferare oli africani, latte vaccino in polvere e veleni simili, occorre ripristinare il solido Settore Agroalimentare Made in italy e U.P.A.I. può farlo.

Con un numero sempre crescente di sostenitori affiliati, U.P.A.I. ottiene sempre più saldamente i presupposti per ambire a questo ideale puntando a:

  • Garantire agli alimenti coltivati sulla Nostra terra la giusta certificazione esclusiva;
  • Aprire specifici Punti Vendita gestiti e forniti dagli iscritti;
  • Organizzare apposite Fiere all’estero riservate ai settori agroalimentare e vinicolo italiani.

U.P.A.I. intende crescere come una pianta dal fusto forte e in grado di dare ricco nutrimento.